40° mese della prevenzione dentale

ANDI: SPEGNE 40 CANDELINE IL MESE DELLA PREVENZIONE DENTALE

Puntuale con l’inizio dell’autunno, ritorna il progetto di ANDI in alleanza con Mentadent dedicato alla prevenzione dentale. Quest’ottobre si festeggia inoltre un compleanno significativo: sono passati 40 anni dalla prima edizione in cui lo slogan “prevenire è meglio che curare” ha dato il via all’iniziativa più importante per tutelare la salute della bocca di tutta la popolazione italiana.

Grazie all’opera di sensibilizzazione del Mese della Prevenzione è stato possibile diffondere informazioni preziose ed anche portare un aiuto concreto di odontoiatria sociale, per evitare disuguaglianze rispetto alla salute dentale e garantire anche ai meno fortunati il diritto alla prevenzione. ANDI e Mentadent si occupano di promuovere le cure odontoiatriche nelle RSA, formando il personale che si occupa dell’igiene orale degli anziani e finanziando le strutture.

Il particolare periodo storico che stiamo vivendo e la pandemia di COVID-19 hanno avuto sicuramente un forte impatto sulla nostra vita e anche sulla salute orale, perciò sicuramente molte persone hanno interrotto la loro routine odontoiatrica. È importante non fare passare troppo tempo senza sottoporsi a una visita di controllo e attualmente è possibile andare dal dentista in tutta sicurezza. Le visite periodiche permettono di identificare e curare sin dalle prime fasi malattie a carico di denti, gengive e tutti i tessuti del cavo orale.

Perché prendersi cura della propria bocca?

Occuparci della salute orale è importante non solo per avere denti forti e sani che ci permettano di masticare bene, ma anche per sorridere senza paura di mostrarci agli altri e stare meglio con noi stessi; avere una bocca curata passa attraverso delle precise norme comportamentali, poiché i principali fattori di rischio delle patologie del cavo orale sono ormai noti e vanno il più possibile allontanati.

Per avere un bel sorriso è necessario:

  • occuparsi dell’igiene orale in modo efficace contro i batteri della placca, lavando i denti tre volte al giorno e utilizzando con costanza il filo interdentale;
  • avere delle abitudini alimentari sane, evitando il consumo di cibi raffinati e a base di zuccheri semplici, preferendo verdura e frutta, di vitamine e sali minerali, preziosi mattoncini dei nostri denti;
  • sottoporsi periodicamente alle visite dal proprio odontoiatra ANDI di fiducia e alle sedute di igiene orale professionale.

Che cos’è il mese della prevenzione dentale?

Durante l’intero mese di ottobre è possibile effettuare una visita di controllo gratuita grazie ai 10 mila dentisti volontari italiani; nelle principali città italiane è inoltre disponibile un servizio di trasporto e assistenza per i pazienti anziani o per coloro che ne hanno necessità.

Il progetto “Sorrisi Previdenti” si rivolge ai più piccoli per far capire l’importanza delle buone abitudini di igiene orale: dalla scuola dell’infanzia fino alla scuola primaria, supporta i docenti a far sì che l’educazione alla salute diventi parte del programma formativo degli alunni, come da linee guida ministeriali. Per i genitori invece è possibile scaricare gratuitamente del materiale per coinvolgere i bambini in attività divertenti, come il calendario “lava i denti mattina e sera”, un gioco che in 21 giorni permetterà di consolidare efficacemente l’abitudine quotidiana dell’igiene orale.

Vuoi trovare il dentista ANDI più vicino a te e saperne di più?

Visita il sito https://www.mentadent.it/home.html

Sei un dentista e vuoi partecipare?

Se sei socio ANDI puoi aderire compilando l’apposito modulo all’interno di  https://andi.it/mese-della-prevenzione-2020/

 

Bibliografia:

Le regole della prevenzione – www.salute.gov.it

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Cookie policy